........attendi qualche secondo.

#adessonews solo agevolazioni personali e aziendali.

per le ricerche su Google, inserisci prima delle parole di ricerca:

#adessonews

Siamo operativi in tutta Italia

 

Riforma fiscale 2023 del governo Meloni, scopri le ultime notizie #adessonewsitalia

Il governo Meloni è al lavoro per la riforma fiscale 2023, la cui bozza dovrebbe essere pronta tra la fine di febbraio e l’inizio di marzo. Secondo le ultime notizie le principali novità dovrebbero riguardare le nuove aliquote Irpef e il quoziente familiare, la flat tax estesa a dipendenti e pensionati, oltre alle misure su Irap, Ires e Iva. Scopriamo le indiscrezioni che stanno circolando.

A confermare la tabella di marcia per i lavori del governo Meloni sulla riforma fiscale 2023, infatti, è stato stesso il viceministro all’Economia con delega al Fisco Maurizio Leo che, durante un convegno promosso dall’Associazione nazionale commercialisti, ha dichiarato che la bozza del testo dovrebbe essere presentata in Consiglio dei Ministri al più tardi entro l’inizio della primavera.

Che cosa è la riforma fiscale?

Con il termine riforma fiscale si intende la modifica apportata da uno Stato, o un territorio, per quanto riguarda l’insieme di misure in tema di legislazione fiscale. Attraverso la riforma vengono quindi modificate le diverse norme stabilite dal sistema tributario per configurare un nuovo assetto del sistema.

Nuove aliquote Irpef e quoziente familiare

Tra i principali obiettivi del governo Meloni, in tema di riforma fiscale, c’è quello di arrivare a un sistema Irpef a tre aliquote: al 23%, 27% e 43%. Su questo, punto, come ha sottolineato il viceministro Leo, è necessario trovare preventivamente coperture necessarie e senza scostamenti di bilancio.

Altro tema caldo della riforma fiscale 2023, poi, è quello che riguarda il cosiddetto quoziente familiare, un meccanismo che basa la tassazione sul numero di figli. Il governo Meloni, su questo punto, è in fase di studio per valutare attentamente vantaggi e svantaggi, perché se è vero che vengono favorite le famiglie con figli rispetto a quelle di single, è altrettanto vero che il rischio è che si favoriscano i nuclei in cui un componente non lavora.

Flat tax per dipendenti e pensionati

Un altro obiettivo ambizioso è l’introduzione con la riforma fiscale della flat tax estesa anche a lavoratori dipendenti e pensionati. Come? Attraverso un’aliquota fiscale unica per tutti, non solo per i lavoratori autonomi, che già ne beneficiano, fino a un limite di 85mila euro di reddito come stabilito dall’ultima legge dei Bilancio.

L’estensione della flat tax al 15%, secondo le prime ipotesi di riforma fiscale, potrebbe essere assorbita nelle aliquote Irpef, come primo scaglione per tutti i redditi, come avviene già per gli autonomi. L’obiettivo del governo Meloni è raggiungere l’equità orizzontale, ovvero che tutti i redditi (dipendenti, pensionati, autonomi) siano tassati nella stessa maniera.

Revisione di detrazioni e agevolazioni fiscali

Con il sistema attuale le fasce di reddito comprese tra i 120mila e i 240mila euro vedono ridursi progressivamente fino all’azzeramento le agevolazioni e le detrazioni previste (tranne quelle sanitarie e per le ristrutturazioni edilizie): l’idea è di allargare la riduzione ad altre fasce di reddito.

Misure per Ires, Irap e Iva

Stando alle ultime notizie sulla riforma fiscale 2023, il governo Meloni sarebbe orientato a cancellare l’Irap. Mentre potrebbe arrivare una riforma dell’Iva e delle rispettive aliquote agevolate (al 4%, 5% e 10%), magari con una rimodulazione per alcune categorie di beni.

Clicca qui per collegarti al sito e articolo dell’autore

“https://www.idealista.it/news/finanza/fisco/2023/01/24/172362-riforma-fiscale-2023-del-governo-meloni-scopri-le-ultime-notizie”

Pubblichiamo solo i migliori articoli della rete. Clicca qui per visitare il sito di provenienza. SITE: the best of the best ⭐⭐⭐⭐⭐

Clicca qui per collegarti al sito e articolo dell’autore

La rete Adessonews è un aggregatore di news e replica gli articoli senza fini di lucro ma con finalità di critica, discussione od insegnamento, come previsto dall’art. 70 legge sul diritto d’autore e art. 41 della costituzione Italiana. Al termine di ciascun articolo è indicata la provenienza dell’articolo. Per richiedere la rimozione dell’articolo clicca qui

#adessonews

#adessonews

#adessonews

 

Richiedi info
1
Richiedi informazioni
Ciao Posso aiutarti?
Per qualsiasi informazione:
Inserisci il tuo nominativo e una descrizione sintetica dell'agevolazione o finanziamento richiesto.
Riceverai in tempi celeri una risposta.