........attendi qualche secondo.

#adessonews solo agevolazioni personali e aziendali.

per le ricerche su Google, inserisci prima delle parole di ricerca:

#adessonews

Siamo operativi in tutta Italia

 

SPID per concorsi pubblici: la guida su come attivarlo #adessonewsitalia


SPID per concorsi pubblici: la guida su come attivarlo

Identità digitale e concorsi pubblici: perché serve SPID?

Sono ormai lontani gli anni in cui per partecipare a un concorso pubblico era necessario inviare l’apposito documento cartaceo, firmato e compilato in ogni sua parte, tramite raccomandata. Oggi, infatti, la trasformazione digitale della Pubblica Amministrazione ha cambiato il volto della burocrazia, rendendola più semplice e veloce, grazie a strumenti come il Sistema Pubblico di Identità Digitale (SPID), la soluzione immediata e facile per accedere in maniera sicura ai servizi digitali delle amministrazioni locali e centrali. 

Lo SPID per concorsi pubblici è la chiave di accesso al form online per l’invio della domanda di partecipazione al concorso e, insieme alla PEC (Posta Elettronica Certificata) e alla Firma Digitale Remota, assicura la piena protezione dei dati sensibili dell’utente. Con l’adozione di SPID, quindi, per accedere al modello online, non basta più registrarsi al sito Internet di riferimento e inserire il proprio indirizzo email perché oggi il possesso delle credenziali d’identità digitale è un requisito essenziale per utilizzare i servizi online della Pubblica Amministrazione e dei privati accreditati.

Che cos’è esattamente un concorso pubblico? Non è altro che una selezione svolta tra più persone che concorrono per un certo numero di posti di lavoro messi a disposizione da una Pubblica Amministrazione. 

Il concorso si dice pubblico perché viene annunciato tramite un bando che contiene le indicazioni relative allo svolgimento dell’intera procedura concorsuale:

  • Figure professionali richieste;
  • Modalità e termini di presentazione della domanda di partecipazione;
  • Modalità di svolgimento delle prove previste (preselettive, scritte e orali);
  • Criteri di valutazione;
  • Requisiti necessari per partecipare;
  • Titoli che permettono di ottenere un punteggio più alto;
  • Modalità di assunzione dei vincitori del concorso.

La selezione pubblica avviene nel rispetto dei principi di trasparenza (tutti i partecipanti devono essere a conoscenza degli atti della competizione) ed equità (tutti i candidati devono gareggiare in pari condizioni).

5 diverse tipologie di concorso pubblico

Secondo la normativa vigente, con particolare riferimento al D.P.R. n. 487 del 1994, non esiste una procedura o un modello di concorso standard valido per il reclutamento di qualunque professionalità. 

Le linee guida del Ministro per la Pubblica Amministrazione, infatti, chiariscono che nell’ambito degli strumenti previsti dalla legge e dai regolamenti, occorre di volta in volta modulare sia le procedure sia i modelli a cui ricorrere al fine di pervenire alle soluzioni più adatte in relazione alla figura professionale da scegliere.

Esistono cinque diverse tipologie di concorso pubblico:

  1. Concorso pubblico per esami: questa tipologia di concorso è caratterizzata da almeno due prove scritte, di cui una può essere a contenuto teorico-pratico, e una prova orale che prevede anche l’accertamento della conoscenza di una lingua straniera, tra quelle indicate nel bando. In genere, i voti sono espressi in trentesimi.  Il punteggio, espresso in centesimi, è il risultato della media dei voti conseguiti nelle prove, sommato alla votazione del colloquio;
  2. Concorso pubblico per titoli: in questo caso, le graduatorie vengono formate sulla base dei titoli posseduti dai candidati al momento della domanda;
  3. Concorso pubblico per titoli ed esami: per la definizione delle graduatorie di questa tipologia di concorsi vengono prese in considerazione sia le votazioni ottenute durante le prove d’esame, sia i titoli posseduti al momento della presentazione della domanda di partecipazione;
  4. Corso-concorso: al superamento del concorso segue un periodo di formazione al termine del quale vengono selezionati i candidati ritenuti idonei;
  5. Selezione mediante lo svolgimento di prove volte all’accertamento della professionalità richiesta.

Come prepararsi a un concorso pubblico?

Il primo consiglio è leggere con attenzione il bando di concorso prima di presentare la domanda al fine di evitare errori che possono diventare motivo di esclusione. 

Altri suggerimenti che possono fare la differenza e aumentare le possibilità di superamento del concorso pubblico sono:

  • Scegliere i testi giusti per la preparazione, facilmente reperibili anche online
  • Avere un buon livello di cultura generale e conoscere per affrontare al meglio i test;
  • Evitare maratone di studio improduttive e organizzare con anticipo il lavoro in modo da avere maggiori possibilità di raggiungere l’obiettivo;
  • Utilizzare i simulatori di quiz online per esercitarsi prima delle prove;
  • Dare una rinfrescata al proprio inglese, soprattutto se è prevista anche una parte orale dopo quella scritta;
  • Per la prova scritta prediligere uno stile di scrittura pulito, diretto ed essenziale ed evitare di essere troppo e inutilmente prolissi.

SPID per concorsi pubblici: la soluzione Namirial per l’identità digitale

NamirialIdentity Provider accreditato per il rilascio dell’identità digitale, permette di ottenere le credenziali SPID per concorsi pubblici in modo facile, veloce e in pochissimo tempo: bastano un pc, o uno smartphone, e una connessione Internet.

Namirial ID è un set di credenziali, username, password ed eventuale OTP, generate da Namirial che corrispondono all’identità digitale di un utente e servono per accedere ai servizi delle Pubbliche Amministrazioni e dei privati che aderiscono al Sistema Pubblico d’Identità Digitale.

Vediamo insieme quali sono le caratteristiche e i costi delle soluzioni offerte da Namirial:

  • SPID Personale: è possibile attivare SPID Personale gratuitamente se hai CIE/CNS con PIN e lettore smart card o un certificato di firma digitale;
  • SPID Personale con Video Identificazione: è possibile attivare SPID 24 ore su 24, anche sabato e domenica. È sufficiente una connessione a internet, lo smartphone o una webcam, un documento di riconoscimento e la tessera sanitaria. Il costo del servizio di video-identificazione è di 19,90 € + IVA (solo una volta).

Inoltre, con Namirial è possibile attivare anche lo SPID Professionale, una particolare tipologia (Tipo 3) di Sistema Pubblico di Identità Digitale pensato per permettere a professionisti e aziende di accedere ai servizi della Pubblica Amministrazione e degli Enti privati che aderiscono al circuito.

Lo SPID Professionale, oltre ai dati dello SPID Personale (Tipo 1), racchiude gli attributi aggiuntivi che caratterizzano la professione della persona che lo possiede e ha la durata di uno o due anni dall’attivazione, a seconda del numero di anni che si sceglie di acquistare.  Alla scadenza, se l’utente decide di non rinnovarlo, SPID Professionale tornerà ad essere uno SPID Personale di Tipo 1. Il prezzo annuale per lo SPID Professionale Namirial è di 35,00 euro, mentre per due anni il prezzo è di 70,00 € + IVA.

Questo servizio può essere acquistato sia da chi è già in possesso di uno SPID Personale Namirial, sia da chi non lo è, oppure ha uno SPID rilasciato da un altro Identity Provider: in tutti i casi la procedura di attivazione permette all’utente di attivare il proprio SPID Professionale (Video Identificazione inclusa nel prezzo) o di aggiornare uno SPID Personale attivato in precedenza con Namirial.

– «Non hai ancora attivato lo SPID Namirial? Scopri come attivarlo velocemente ed in pochi passaggi»

Clicca qui per collegarti al sito e articolo dell’autore

“https://focus.namirial.it/spid-per-concorsi-pubblici/”

Pubblichiamo solo i migliori articoli della rete. Clicca qui per visitare il sito di provenienza. SITE: the best of the best ⭐⭐⭐⭐⭐

Clicca qui per collegarti al sito e articolo dell’autore

La rete Adessonews è un aggregatore di news e replica gli articoli senza fini di lucro ma con finalità di critica, discussione od insegnamento, come previsto dall’art. 70 legge sul diritto d’autore e art. 41 della costituzione Italiana. Al termine di ciascun articolo è indicata la provenienza dell’articolo. Per richiedere la rimozione dell’articolo clicca qui

#adessonews

#adessonews

#adessonews

 

>

Richiedi info
1
Richiedi informazioni
Ciao Posso aiutarti?
Per qualsiasi informazione:
Inserisci il tuo nominativo e una descrizione sintetica dell'agevolazione o finanziamento richiesto.
Riceverai in tempi celeri una risposta.