........attendi qualche secondo.

#adessonews solo agevolazioni personali e aziendali.

per le ricerche su Google, inserisci prima delle parole di ricerca:

#adessonews

Siamo operativi in tutta Italia

 

Benzinai, le decisioni dopo l’incontro: sciopero al via, ma per una sigla dura solo 24 ore #adessonewsitalia

A Napoli si registrano da alcune ore code di auto in attesa di rifornimento in diversi distributori di benzina partenopei. Come racconta l’Ansa, sono prese d’assalto, in particolare, alla periferia della città, le cosiddette pompe “bianche”, non appartenenti alle grandi compagnie, che offrono prezzi più convenienti. La paura dei napoletani (ma non solo di loro) è di rimanere a secco nei giorni dello sciopero che è stato annunciato nei giorni scorsi dai sindacati e programmato dalle ore 19 di oggi 23 gennaio e fino alle 19 del 26 gennaio. Ma il confronto di oggi pomeriggio tra i gestori e il ministro per le Imprese e il Made in Italy, Adolfo Urso, ha portato già qualche novità. Una delle tre sigle sindacali coinvolte, la Faib, ha comunicato di aver «ritenuto positive le aperture presentate» dal ministro e «già formalizzate con un emendamento al decreto legge» e ha così deciso di «ridurre a un solo giorno la mobilitazione». La decisione verrà presentata alla riunione di coordinamento con le altre sigle, fissata per la mattina di domani, mercoledì 25 gennaio.

Sciopero confermato per Fegica e Figisc

Dal canto loro, i presidenti di Fegica e Figisc/Anisa ritengono che «il tentativo in extremis fatto dal Ministro Urso, peraltro apprezzato, non riesce ad intervenire con la necessaria concretezza» e, dunque, è «troppo poco e troppo tardi per revocare lo sciopero». Per le due sigle, «l’annuncio dell’avvio del tavolo volto a ristrutturare la rete distributiva e ridare un piano regolatoria certo va nella direzione giusta e auspicata. Ma le modifiche ipotizzare sul decreto, oltre a non essere sufficienti, sono ormai nelle mani del Parlamento. Quel che rimane sullo sfondo, sconti o non sconti sulle multe, cartelli o non cartelli da esporre, è l’idea di una categoria di lavoratori che speculano sui prezzi dei carburanti», scrivono Fegica e Figisc/Anisa. Ma questo «è falso e inaccettabile». Oltre, dunque, allo sciopero confermato, rimane confermata anche «l’intenzione della categoria di dare tutto il proprio contributo al processo di riforma, per ora solo annunciato».

Clicca qui per collegarti al sito e articolo dell’autore

“https://www.corriere.it/economia/energie/notizie/benzinai-decisioni-l-incontro-sciopero-via-ma-una-sigla-dura-solo-24-ore-0e098812-9c09-11ed-b717-184306d51af5.shtml”

Pubblichiamo solo i migliori articoli della rete. Clicca qui per visitare il sito di provenienza. SITE: the best of the best ⭐⭐⭐⭐⭐

Clicca qui per collegarti al sito e articolo dell’autore

La rete Adessonews è un aggregatore di news e replica gli articoli senza fini di lucro ma con finalità di critica, discussione od insegnamento, come previsto dall’art. 70 legge sul diritto d’autore e art. 41 della costituzione Italiana. Al termine di ciascun articolo è indicata la provenienza dell’articolo. Per richiedere la rimozione dell’articolo clicca qui

#adessonews

#adessonews

#adessonews

 

Richiedi info
1
Richiedi informazioni
Ciao Posso aiutarti?
Per qualsiasi informazione:
Inserisci il tuo nominativo e una descrizione sintetica dell'agevolazione o finanziamento richiesto.
Riceverai in tempi celeri una risposta.